Lucca, annega in una piscina gonfiabile di casa: grave bimbo di 2 anni

annega piscina gonfiabile

Rimane purtroppo ricoverato in gravissime condizioni un bambino di due anni e mezzo che, per cause ancora da accertare, è stato ritrovato dai genitori in stato di annegamento all’interno di una piccola piscina gonfiabile allestita nel giardino della loro casa a Torre del Lago (Lucca).

Annega in una piscina gonfiabile

La tragedia è avvenuta nel tardo pomeriggio di venerdì 1 agosto 2019 in un’abitazione in via Fosso Guidario. In base alle prime ricostruzioni, il bimbo di due anni e mezzo stava giocando in acqua con il cuginetto e il fratellino, quando sono stati fatti uscire. Mentre i familiari preparavano la cena, il piccolo però si è allontanato rientrando nella piscina gonfiabile, senza che nessuno se ne accorgesse.

L’allarme sembra che sia scattato poco dopo, quando la mamma e la zia si sono accorte che il piccolo non stava più in stanza con loro. Purtroppo però il bambino aveva già ingerito dell’acqua, e perso conoscenza all’interno della piscina. In attesa dell’arrivo dei soccorsi, il padre del bimbo ha praticato un tentativo di rianimazione sul posto.

La corsa in ospedale

Poco dopo è arrivata un’ambulanza e l’elisoccorso Pegaso, che ha trasportato d’urgenza il piccolo presso l’ospedale pediatrico Opa di Massa Carrara.

Purtroppo, le condizioni del bambino sono apparse subito gravissime. I medici hanno quindi deciso di attaccare ad una macchina il piccolo, per permettere la circolazione extracorporea. Intanto, proseguono gli accertamenti della Polizia, che avrà il compito di ricostruire l’esatta dinamica di quanto avvenuto ed accertare le eventuali responsabilità.