A Lucca Comics “Assassin’s Creed” diventa un’opera d’arte vivente

featured 1665335
featured 1665335

Milano, 31 ott. (askanews) – Lucca Comics & Games 2022 ha celebrato il 15esimo anniversario dell’uscita del primo videogioco della saga di Assassin’s Creed con un’opera di crowd-Art.

Centinaia di fan, chiamati a raccolta dalle diverse community, vestiti come i personaggi della saga hanno partecipato alla installazione artistica vivente, ideata e creata dal collettivo Neoludica, guidato da Debora Ferrari e Luca Traini, con l’obiettivo di mandare il messaggio “il sapere rende liberi”.

Al centro dell’opera una scultura: la Mela dell’Eden (realizzata dalla scultrice Anny Ferrario) e 45 cosplayer in 3 cerchi concentrici da 15 intorno alla Mela, a simboleggiare l’irradiazione della conoscenza dal centro della consapevolezza al resto del mondo.

Il primo cerchio aveva in mano 15 libri storici che hanno ispirato o approfondiscono i periodi storici affrontati dalla saga; il secondo 15 opere che rappresentano la Game Art del gioco; il terzo 15 controller rivolti al pubblico per evidenziare i nuovi orizzonti e il nuovo immaginario che scaturiscono da questo rivoluzionario universo videoludico.

Col commento musicale delle diverse colonne sonore di Assassin’s Creed, tutti gli altri cosplayer sono stati suddivisi in 4 bracci radianti dal cerchio più esterno “come raggi di un sole che portano luce e chiarezza contro le tenebre dell’ignoranza e del male”.