Lucia Annibali va con Renzi

webinfo@adnkronos.com

Via dal Pd per entrare a far parte di Italia Viva. E' la scelta di Lucia Annibali, l'avvocatessa vittima di un attacco da parte dell'ex compagno che l'ha lasciata sfigurata che in un'intervista a 'Lettera Donna' racconta perché ha deciso di aderire al partito di Matteo Renzi.  

"È successo naturalmente, e non ho niente da recriminare nei confronti del partito, dove non vantavo una lunga militanza - spiega -. Mi è stato chiesto di aderire a questo nuovo progetto e ho detto sì, con serenità e convinzione, sapendo che la mole di lavoro sarebbe aumentata, visto che per adesso siamo un gruppo piccolo. Italia Viva è un progetto che valeva la pena costruire e seguire, è una sorta di evoluzione: punta a un modo diverso di fare politica, mettendo le persone in grado di valorizzare le proprie competenze". 

"Più che un partito - aggiunge - vorrei che Italia Viva fosse un luogo in cui le donne possano riconoscersi, trovando qualcuno che desideri occuparsi di loro". Quanto al leader di Italia Viva, "Renzi trasmette energia, ha una certa velocità nel parlare e vedere le cose - sottolinea Annibali -. E gli sono grata per la fiducia che mi ha dato: come ho detto, è stato naturale seguirlo in questa avventura".