Lucia Borgonzoni pronta a rassegnare le dimissioni, Salvini: “Decido io”

lucia borgonzoni dimissioni

La candidata del centrodestra alle elezioni regionali in Emilia Romagna è stata sconfitta per quasi otto punti dal rivale di centrosinistra. Stefano Bonaccini si è riconfermato presidente della Regione. All’indomani della chiamata elettorale, Lucia Borgonzoni è pronta a rassegnare le dimissioni al Senato per intraprendere una nuova strada. Il leader della Lega, però, non ci sta e avverte: “Decido io”.

Lucia Borgonzoni pronta alle dimissioni

Lucia Borgonzoni vorrebbe rassegnare le dimissioni da senatrice per guidare l’opposizione nel consiglio regionale emiliano-romagnolo. Nonostante la sconfitta, infatti, la candidata del centrodestra alle regionali in Emilia Romagna intende dedicarsi completamente alla Regione. Per far ciò, però, dovrà rinunciare al suo incarico in Senato. La proposta, però, non è affatto piaciuta al leader del Carroccio che ha avvertito: “Il ruolo di Lucia lo decideremo insieme”. Salvini ha anche spiegato che Lucia “ha espresso il desiderio di rimanere qua, di mollare il Parlamento per stare insieme alla sua gente”. Poi, concludendo: “Farò le mie valutazioni – ha detto il leader leghista -, mi riservo la possibilità di decidere io. Vi diremo venerdì 31 gennaio cosa succederà”.

Le intenzioni della candidata sconfitta, però, erano emerse già prima della conferenza al comitato elettorale. Durante quest’ultima, la Lega aveva assicurato che “la prossima volta andremo a vincere visto l’aumento che c’è da elezione a elezione. La coalizione è unita”. Ogni decisione sull’incarico futuro di Borgonzoni, però, rimane rinviata al 31 gennaio.