Luciana Littizzetto, la confessione sui figli in affido: “Non mi chiamano mamma, ma chi se ne frega”

·1 minuto per la lettura
luciana littizzetto
luciana littizzetto

Luciana Littizzetto ha parlato a “Che Tempo Che Fa” del suo ultimo libro dal titolo Io mi fido di te, storia dei miei figli nati dal cuore. La comica torinese si è così esposta per la prima volta in maniera molto profonda sul suo privato, parlando dei figli Jordan e Vanessa, presi in affido diversi anni fa.

I due ragazzi sono arrivati ad arricchire la vita di Luciana Littizzetto all’età di 9 e 11 anni. Oggi sono cresciuti, ma l’attrice ha voluto ripercorrere in trasmissione le peripezie dei loro anni d’infanzia. Jordan, per esempio, ne combinava una dietro l’altra, dall’intasare i bagni della scuola al vendere gli autografi della madre a un euro l’uno. Anche Vanessa, dal canto suo, ha tenuto non poco impegnata Luciana, fingendo malattie inesistenti come il prurito al naso o la sensazione di “frittura” all’occhio.

luciana littizzetto figli
luciana littizzetto figli

Luciana Littizzetto parla dell’affido

La Littizzetto ha anche precisato di avere deciso di tentare l’esperienza dell’affido grazie a Maria De Filippi. Un giorno, infatti, la regina di Canale 5 le raccontò la sua personale vicenda, travolgendola al punto di volerci provare anche lei. Infine Lucianina ha spiegato che Jordan e Vanessa la chiamano mamma solo davanti agli estranei, mentre la chiamano Lu quando sono soli con lei. “In effetti, non è facile per loro chiamarmi mamma”, ha sottolineato ancora l’umorista 56enne, precisando come “una mamma naturale ce l’hanno”. “Non è più un problema, ormai mi sono abituata. Chi se ne frega”, ha concluso infine la Littizzetto, confermando anche in questo caso la sua solita autoironia.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli