Lucio Dalla, otto anni dalla sua morte

Luicio dalla 8 anni morte

Sono passati otto anni dalla morte di Lucio Dalla, Il piccolo grande uomo della musica italiana venne stroncato da un infarto a Montreux, in Svizzera, il 1 marzo 2012, pochi giorni prima del suo sessantanovesimo compleanno. Lucio Dalla era nato il 4 marzo del 1043, e la sua scomparsa causo un enorme lutto in tutto il mondo della cultura italiana che vide perdere un’intelligenza e uno dei più grandi artisti degli ultimi decenni.

Lucio Dalla, otto anni dalla sua morte

Lucio dalla morì il giorno dopo di un esibizione, è morto all’improvviso a Montreux, la città che ospita uno dei festival jazz più importanti del mondo. Era proprio il jazz la sua passione più grande, quel genere musicale che gli permise di avvicinarsi alla musica ed iniziare la sua carriera, durata 50 anni. La sua carriera inizia a Bologna come enfant prodige del clarinetto, nel 1971. il suo genio è cresciuto sempre più dando vita a hit indimenticabili come “Attenti al lupo” e a classici come “Caruso” e “Tu non mi basti mai”. Dopo aver realizzato alcuni album insieme al Roberto Roversi, durante gli anni di Nuvolari, nel 1977 con “Com’é profondo il mare” arriva il suo vero successo da star, destinato a crescere con gli album “Dalla” e “Lucio Dalla“. L’eredità che ci lascia il grande maestro è unica. Addentrarsi nella sua discografia, e nei suoi brani più belli significa imbattersi in un gran numero di pezzi che sono diventati delle hit, con una forte radicalità che è quella che contraddistingue lo sguardo in prospettiva del cantautore, che guarda dentro l’uomo e dentro il mondo.