Ludogorets ribaltato, Roma ai play-off di Europa League

ROMA (ITALPRESS) - La Roma batte il Ludogorets 3-1 all'Olimpico e si prende il secondo posto del girone che vale i play-off di Europa League. Josè Mourinho soffre, poi al 45' si gioca la carta Zaniolo che guadagna due rigori e sigla il tris definitivo. La prima occasione, dopo la sconfitta dell'andata, è di Pellegrini che non inquadra la porta dopo un recupero alto di Matic. Al 16' altra chance per i giallorossi: El Shaarawy confeziona un cross dalla sinistra, Ibanez sbaglia il tempo dell'impatto e non batte a rete di testa. Il Ludogorets non sta a guardare e col passare dei minuti prende campo e misure. Al 41' Cauly calcia da fuori e scheggia il palo. La formazione bulgara trova delle praterie tra le linee e al 42' colpisce: merito di Rick che si fa tutto il campo e dal limite scocca il tiro dell'1-0. Per la prima volta in stagione i giallorossi escono tra i fischi al 45' e Mourinho si gioca il triplo cambio: dentro Zaniolo, Cristante e Volpato. La prima occasione però è di El Shaarawy con una doppia conclusione, ma Padt risponde presente due volte. Al 52' ci prova Volpato che si libera per il tiro e tenta un diagonale sporcato in angolo. Passano però quattro minuti e la Roma pareggia: Zaniolo anticipa Cicinho che lo stende in area, Pellegrini va dagli undici metri e spiazza Padt. L'ingresso del numero 22 sconvolge ogni equilibrio. Al 65' ancora Zaniolo guadagna il secondo rigore della serata, stavolta per un fallo di Verdon in area. L'incarico se lo prende di nuovo Pellegrini che cambia angolo, ma non sbaglia. Al 77' il Ludogorets pareggia con Nonato, ma il Var interviene e cancella il 2-2 per una manata su Ibanez ad inizio azione. La Roma la chiude all'85' col migliore in campo: Nicolò Zaniolo sguscia via fra tre avversari e beffa Padt. Nel recupero Verdon calpesta Zalewski a palla lontana e viene espulso. Il Ludogorets chiude in 10, la Roma resta in Europa League.

- foto LivePhotoSport -

(ITALPRESS).

spf/glb/red