Ludwig presenta l'EP "Neverland"

·2 minuto per la lettura
Ludwig Neverland
Ludwig Neverland

Classe 1992, Ludovico Franchitti in arte Ludwig è un artista, dj e producer romano. Si appassiona alla musica elettronica in giovane età e comincia presto a imporsi sulla scena locale suonando nei club più in voga e come opening a main guest. Dopo aver accompagnato la Dark Polo Gang durante il Twins Tour, decide di dedicarsi esclusivamente alla produzione e di puntare tutto sul suo progetto solista. Nell’intervista esclusiva Ludwig fa conoscere il suo nuovo album, “Neverland”. Il 25 giugno esce un Ep fresco e spensierato pronto a farci dimenticare la chiusura dell’ultimo periodo e a farci divertire tutta l’estate, per godere finalmente di divertimento e spensieratezza.

A tal proposito ha dichiarato: Questa è l’estate in cui si potrà di nuovo partire e per me è molto importante farlo attraverso la musica. Sono pronto a farvi ballare tutta l’estate, ci vediamo sull’Isola che non c’è, ci vediamo a Neverland!”.

Ludwig presenta “Neverland”

“Il mio obiettivo è portare i miei fan verso un’isola che non c’è, per riassaporare finalmente momenti di spensieratezza condivisi con gli amici”. Così Ludwig ha parlato del lavoro intrapreso per comporre il suo nuovo Ep, “Neverland”.

Anche Ludwig ha una sua “isola che non c’è”. “Il riferimento all’isola che non c’è è tratto da uno dei miei film preferiti, “Peter Pan”. Io mi sento un po’ un eterno Peter Pan, un bambino cresciuto che non dimentica mai il divertimento, l’ingenuità e la naturalezza dei più piccoli. La mia “isola che non c’è” è Mykonos, dove vado sia per suonare sia per godermi le vacanze. Ci sono appena stato e ci tornerò presto. Amo tutto dell’isola greca”.

Ludwig Neverland
Ludwig Neverland

Ludwig, dalle difficoltà a “Neverland”

Non sono mancati i momenti di difficoltà per il settore della musica e dello spettacolo a causa del prolungato blocco dovuto all’emergenza coronavirus. Ludwig, tuttavia, non si è mai dato per vinto e non si è lasciato prendere dallo sconforto.

Infatti, ha confidato: Durante il periodo di chiusure generalizzate ho scritto molto. Ho cercato nuove sonorità e finalmente posso metterle in pratica e sperimentarle. Ho già tutte le date pronte per tornare a suonare, sperando che le discoteche riaprano presto. Intanto al Tropicana di Mykonos ho già fissato la mia prima data sicura: sarà il 29 luglio.

Ludwig, da “Neverland” ai prossimi progetti

Appassionato di musica fin da ragazzino, la svolta arriva il 7 dicembre 2018 quando rilascia da indipendente il primo singolo “Un Po’ De Que” (oltre 10 milioni di streaming su Spotify), che diventa in poco tempo un tormentone social, coinvolgendo anche personaggi di spicco del mondo della musica, del cinema e del calcio. Nel 2019 inizia produzioni importanti per alcuni tra gli artisti più in vista della scena trap italiana e parte per un tour nazionale che culmina con il sold out all’Atlantico di Roma con due settimane di anticipo. Il 5 aprile esce il secondo singolo, certificato platino, “Domani ci Passa” e il 10 maggio pubblica il suo primo progetto discografico, “Curioso Ep”. A dicembre 2019 esce, con la produzione di DJ Matrix, “Dopo mezzanotte”, il suo primo singolo per Warner Music e poco dopo pubblica il brano certificato oro “Courmayeur”, in collaborazione con DJ Matrix, Gabry Ponte e Carolina Marquez. Il 29 febbraio 2020 conclude il suo tour a Roma all’ Atlantico Live, completamente sold out.

Nel 2020 pubblica i singoli “Boom Boom”, “Non Spegnere la Musica” insieme a DJ Matrix (remake della celebre “Vamos a la Playa”) e “Adesso mi diverto” insieme a Cecilia Cantarano. A maggio 2021 torna con il singolo “Partire”, che sarà contenuto nell’EP “Neverland”, e con la collaborazione con Gli Autogol, DJ Matrix e Arisa nella canzone spot degli Europei “Coro Azzurro”.

Dopo la soddisfazione per il suo nuovo album, Ludwig svela i progetti futuri: “Oltre alle serate che sto organizzando a Mykonos, vorrei organizzare un evento per lanciare il disco insieme a tutti i miei fan. Ho tutto organizzato, girerò l’Italia con diverse date per suonare la mia musica, ma le conferme dipenderanno dalle future decisioni del governo”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli