L'Ue annuncia uno standard universale per telefoni e tablet

A partire dall'autunno del 2024 in tutta Europa si venderanno apparecchi elettronici alimentati da un solo standard di connessione. L'Unione europea ha deciso di mettere fine all'anarchia che regna nel settore, imponendo lo standard USB-C per telefoni cellulari, tablet, camere fotografiche, consolle di gioco ed altri apparecchi.

Disporre di un sistema universale non è il solo vantaggio pratico. Thierry Breton, Commissario per il Mercato interno dell'UE: "Con questa nuova norma si potranno risparmiare ogni anno più di 1.000 tonnellate di rifiuti elettronici, riducendo nel contempo le emissioni di CO2, dati che che equivalgono a 10 milioni di smartphone e 2600 tonnellate di materie prime. E sappiamo quanto sia importante, visto che questi giorni sono molto critici per le materie prime".

Il regolamento eviterà acquisti superflui e sprechi di materiali. I computer portatili, i relè intelligenti e i piccoli dispositivi che non supportano l'USB-C per motivi tecnici come le loro dimensioni sono risparmiati da questa standardizzazione.

Per raggiungere questo accordo, che deve essere formalmente approvato dal Consiglio dell'UE e dal Parlamento europeo, è stato necessario superare la resistenza di aziende potenti come Apple, che ancora non utilizzano l'USB-C.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli