L'Ue ha messo Apple sotto accusa per il portafoglio digitale

PAVEL PAVLOV / ANADOLU AGENCY / Anadolu Agency via AFP

AGI - La Commissione europea ha informato Apple, in una valutazione preliminare, di abuso di posizione dominante dei portafogli digitali (wallet) sui dispositivi Ios. Per Bruxelles, limitando l'accesso a una tecnologia standard utilizzata per i pagamenti contactless con dispositivi mobili nei negozi (Nfc), Apple limita la concorrenza nel mercato dei portafogli digitali su Ios.

La Commissione contesta la decisione di Apple di impedire agli sviluppatori di app di portafogli digitali di accedere all'hardware e al software necessari ("input Nfc") sui propri dispositivi, a vantaggio della propria soluzione, Apple Pay.

"I pagamenti mobile svolgono un ruolo in rapida crescita nella nostra economia digitale. È importante per l'integrazione dei mercati dei pagamenti europei che i consumatori beneficino di un panorama dei pagamenti competitivo e innovativo. Abbiamo indicazioni che Apple abbia limitato l'accesso di terze parti alla tecnologia chiave necessaria per sviluppare soluzioni di portafoglio mobile rivali sui dispositivi Apple. Nella nostra comunicazione degli addebiti, abbiamo rilevato in via preliminare che Apple potrebbe aver limitato la concorrenza, a vantaggio della propria soluzione Apple Pay. Se confermato, tale condotta sarebbe illegale secondo le nostre regole di concorrenza", spiega la vice presidente della Commissione europea, Margrethe Vestager, che ha delega alla Concorrenza.

 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli