L'Ue stringe il cerchio intorno a Orban

·2 minuto per la lettura
(Photo: NurPhoto via Getty Images)
(Photo: NurPhoto via Getty Images)

La immaginate Ursula von der Leyen a Budapest a consegnare la pagella di promozione del piano di resilienza e ripresa ungherese a Viktor Orban, così come sta facendo con gli altri leader europei? Soprattutto in questi giorni, non è proprio aria. “È evidente che il clima europeo è cambiato intorno al premier dell’Ungheria”, ammettono fonti europee. È cambiato dal Consiglio Europeo di maggio, oggi argomento di dibattito a Strasburgo. Il 24 e 25 maggio scorsi i capi di Stato e di governo dei paesi Ue sono rimasti per ore a criticare la legge anti-Lgbtqi di Orban, costruendo l’impianto di accusa che in questi giorni sembra si stia trasformando in vie di fatto, sia sulla legge in sé che sul Pnrr ungherese. Due questioni separate, accomunate dalle violazioni sullo stato di diritto in Ungheria. L’Ue stringe il cerchio, provando a fermare Orban in vista delle elezioni dell’anno prossimo.

Da una parte, il piano di ripresa e resilienza presentato dall’Ungheria, una spesa totale di 7,2 miliardi su cui la Commissione “non ha ancora aperto il processo di approvazione”, sottolineano fonti europee con Huffpost. Al contrario, “ha chiesto chiarimenti” per verificare che stavolta siano rispettate le raccomandazioni ribadite ogni anno sul buon uso dei fondi di Bruxelles, non con finalità di corruzione, né di discriminazione sociale, che sia rispettata l’indipendenza dei giudici, la concorrenza. In altre parole: lo stato di diritto.

Dall’altro lato, c’è la legge anti-Lgbtqi ungherese, che oggi ha tenuto banco nel dibattito in plenaria al Parlamento Europeo. “Parata da circo, un buon livello di imperialismo coloniale e morale, un attacco all’Ungheria e Orbanofobia!”, reagisce il portavoce di Orban. Il testo, non se ne parla, non sarà ritirato. In aula lo difendono i polacchi del Pis, che parlano a nome di tutto il gru...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli