Lufthansa: rimborsa ultima rata aiuti pubblici, Stato mantiene quota 14%

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Berlino, 12 nov. – (Adnkronos/Dpa) – Lufthansa ha rimborsato l'ultima rata degli aiuti ricevuti dallo Stato tedesco per superare la crisi pandemica. L'annuncio è stato dato oggi dalla compagnia aerea a Francoforte venerdì. "A nome di tutti i dipendenti Lufthansa, vorrei ringraziare il governo tedesco e i contribuenti tedeschi. Nella più grave crisi finanziaria nella storia della nostra azienda, ci hanno dato una prospettiva per il futuro. Questo ci ha permesso di risparmiare più di 100.000 posti di lavoro", ha dichiarato l'amministratore delegato Carsten Spohr. In mano pubblica resta una partecipazione diretta del 14 per cento del capitale di Lufthansa, in mano al Fondo di stabilizzazione economica tedesco (WSF).

Lufthansa aveva rimborsato la prima rata degli aiuti a ottobre: il Fondo pubblico si è impegnato a vendere la sua partecipazione nel gruppo entro ottobre 2023. Insieme ad Austria, Belgio e Svizzera – dove hanno sede le filiali del gruppo Austrian Airlines, Brussels Airlines e Swiss – Berlino ha messo a disposizione 9 miliardi di euro (10,3 miliardi di dollari) per questo scopo. L'intero importo non è mai stato completamente utilizzato da Lufthansa.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli