A luglio e agosto la Puglia suona con il 'Locus Festival'

·1 minuto per la lettura

Una quarantina di artisti e gruppi musicali in una ventina di giorni: è la generosa proposta pugliese del 'Locus Festival' che dal 30 luglio al 18 agosto - con una preview il 24 luglio a Minervino Murge in provincia di Barletta-Andria-Trani e un finale il 29 agosto dalla cattedrale romanica di San Nicola a Bari - organizza a Locorotondo nella masseria Ferragnano in provincia di Bari e a Fasano nel parco archeologico di Egnazia nella valle dei trulli in provincia di Brindisi, la 17esima edizione dal titolo 'Open-Eyed Music', un festival musicale 'a occhi aperti' sulla Puglia e sul resto del Mondo.

Il calendario fittissimo si dipana in tutti i weekend dal venerdì alla domenica, ad eccezione delle ultime due date di martedì e mercoledì. Lungo l'elenzo degli artisti partecipanti: tra gli altri Diodato, Colapesce & Dimartino, Niccolò Fabi, Samuele Bersani, Willie Peyote, Makkox, Coma_Cose, James Senese, Myss Keta e non manca un omaggio a Franco Battiato, in occasione del 40° anniversario dall'uscita dell'album 'La Voce del Padrone' del cantautore siciliano con l'intervento dell'Orchestra della Magna Grecia.

Gli organizzatori dl 'Locus' lo descrivono come "un festival con gli occhi aperti sul mondo e sul cambiamento, che fonde linguaggi e calibra contaminazioni per raggiungere un perfetto equilibrio tra popolarità e ricercatezza, suoni e visioni, generi e genere, con spirito di rinascita e di inclusione. Animeremo la Valle d’Itria e altre incantevoli location di uno fra i territori più belli della Puglia con oltre trenta eventi: uno spaccato culturale ampio e all’avanguardia, fra musica live, fotografia, illustrazione, teatro, cinema, incontri e arte contemporanea".