Luigi Di Maio: "Proposta nuovo governo sarà votata su Rousseau"

Luigi Di Maio: "Proposta nuovo governo sarà votata su Rousseau". (REUTERS/Remo Casilli)

In queste ore di fibrillazione per la politica italiana, tra vertici, nuove consultazioni al Quirinale e tentativi di trovare un accordo per formare un nuovo esecutivo, spunta a sorpresa un post sul blog del M5s firmato da Luigi Di Maio. Il vicepremier si rivolge a tutti gli iscritti del Movimento per informarli della possibilità di votare la nuova proposta di governo sulla piattaforma Rousseau.

LEGGI ANCHE: Crisi di Governo, ripartono le trattative Pd-M5S

Di Maio: “Si vota su Rousseau”

“Prima che venga sottoposta al Presidente della Repubblica, questa proposta sarà votata online su Rousseau dagli iscritti al MoVimento 5 Stelle. Solo se il voto sarà positivo la proposta di governo sarà supportata dal M5s. Il voto dovrebbe avvenire entro la prossima settimana”. E ancora: “Il confronto tra le forze politiche su questa base sarà portato avanti dal presidente del Consiglio che eventualmente domani potrebbe essere incaricato dal Presidente Mattarella. Gli iscritti al Movimento 5 Stelle hanno e avranno sempre l'ultima parola".

LEGGI ANCHE: I nomi che il Pd porterebbe al governo in caso di accordo con il M5s

Pd: “Così salta tutto”

“Il voto di Rousseau sul governo M5s-Pd è solo un modo per prendere tempo”. Così fonti Pd commentano l'iniziativa lanciata da Di Maio e i suoi, considerata un altro elemento che complica la trattativa in corso. Secondo i dem si tratterebbe di uno "sgarbo istituzionale" al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che al termine delle consultazioni deciderà se affidare l'incarico di governo. Sembra, inoltre, che il Pd non gradisca nemmeno l’insistenza da parte di Di Maio di mantenere la vicepresidenza a tutti i costi. “Alla luce dell'irrigidimento della trattativa tra M5s e Pd per la formazione del nuovo governo, è probabile che salti il tavolo sul programma che era in programma mercoledì alle 8.30 tra la delegazione dei capigruppo pentastellati e dem”.

Lega, Giorgetti: “Governo Pd-M5s dura finché Renzi non lo fa saltare”

"Questo governo dura finchè Matteo Renzi non lo fa saltare. Renzi con una mossa da guascone ne esce vincitore, gli va riconosciuto, perchè ha la golden share". Il sottosegretario e numero due del Carroccio, Giancarlo Giorgetti, è un fiume in piena e dal palco della Berghem fest di Alzano Lombardo (Bergamo) critica duramente l’accordo ormai certo tra Dem e pentastellati sulla formazione dell’esecutivo giallorosso guidato, con ogni probabilità, da Giuseppe Conte. "Questo è un governo Conte, perchè altrimenti non sarebbero stati in grado di farlo. Nasce con un Pd che annulla se stesso e un Movimento 5Stelle che annulla se stesso. Nasce come un governo Monti, un governo tecnico. Se ci pensate bene non bisogna aspettare la fine per decretare la morte. Noi della Lega non invocheremo la piazza, aspetteremo con pazienza tutte le occasioni di voto in cui il popolo potrà pronunciarsi, e seppelliremo questo governo sotto a un valanga di voti”.

VOTA IL SONDAGGIO: Crisi, cosa è meglio per l'Italia? Governo M5S-PD oppure M5S-Lega?