Luigi Proietti detto Gigi, Edoardo Leo: «Dovrebbero ritirare la sua maglia, come nel calcio»

Edoardo Leo firma la regia del docufilm 'Luigi Proietti detto Gigi' presentato in occasione dell'ultima edizione della Festa del Cinema di Roma. Un lavoro egregio, un vero e proprio viaggio in cui Leo ci accompagna alla scoperta del grande attore, scomparso nel novembre del 2020. In cui si ride, ci si meraviglia e si resta rapiti; in cui la melanconia e la tristezza per la grande perdita affiorano solo ai margini del film. Leo non indugia su questo e ci regala un vero e proprio viaggio fatto di emozioni. Abbiamo incontrato Edoardo Leo e Carlotta Proietti e proprio la figlia di Gigi elogia il lavoro di Leo. “Vedere questo lavoro è stato emozionante e commovente ovviamente, ma l’aspetto che mi è piaciuto più di tutti è che questo film non ha un aspetto malinconico, drammatico. È un lavoro completo” Crediti foto:Ufficio stampa PuntoeVirgola Music: «Summer» from Bensound.com

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli