L'ultimo comizio innesca le critiche del segretario Dem e la controreplica della leader FdI

Giorgia Meloni ed Enrico Letta
Giorgia Meloni ed Enrico Letta

Nuovo scontro fra Giorgia Meloni ed Enrico Letta, stavolta “su Dylan Dog”, o meglio sull’utilizzo di un titolo dell’iconico fumetto horror per descrivere uno dei temi su cui i due dibattono da quando la Meloni è andata a “casa Vox” in Spagna. Il comizio in Andalusia innesca le critiche del segretario Dem e la controreplica della leader FdI e io duello non cessa. Il segretario del Partito Democratico era tornato a twittare rivolgendosi alla leader FdI. Lo aveva fatto postando postando una locandina di Dylan Dog.

Meloni vs Letta su “Dylan Dog”

E scrivendo: “È vero, è il mio mito. Lo confesso. Tutto torna. AbissoDellaMorte“. Quel tema, “abisso della morte”, era stato usato dalla Meloni sui social suscitando la reazione del leader Dem. Ha scritto Meloni: “‘Abisso della morte’ lo troverai nelle parole di Papa Francesco. E comunque il fumetto di Dylan Dog si chiama ‘Abisso del Male’. Per fortuna che era il tuo mito”.

Quel “dibattito surreale” sui social

E ancora: “Detto questo, una cosa è certa: è un dibattito surreale. Solo che lo avete scatenato voi”. L’innesco era stato il post di replica della Meloni dopo gli attacchi Letta in ordine a temi e linguaggio usati con Vox: “Grazie Enrico, è un bene che gli italiani siano informati sui vostri piani per il futuro della Nazione”. Letta aveva scritto “penserò a costruire una proposta di futuro che è l’opposto dei sì e dei no detti da Giorgia Meloni in Andalusia”. Meloni aveva chiosato: “Quindi Enrico Letta dice: no al lavoro della nostra gente, no ai confini sicuri, no alla cultura della vita; sì alla grande finanza internazionale, sì all’immigrazione incontrollata, sì all’abisso della morte”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli