Luna, capitombolo spaziale per il satellite Nasa: che cosa è successo

Luna, capitombolo spaziale per il satellite Nasa: che cosa è successo.  (Photo by Joe Raedle/Getty Images)
Luna, capitombolo spaziale per il satellite Nasa: che cosa è successo. (Photo by Joe Raedle/Getty Images)

Un'attesa missione della Nasa, che però da qualche giorno sta attraversando un fastidioso fuori programma. Si tratta del programma Artemis, lanciato a giugno allo scopo di scoprire importanti informazioni sulla Luna. In particolare la missione è quella di esplorare l'orbita prevista per il Lunar Gateway, ma il veicolo pioniere del satellite Capstone ha incontrato non pochi problemi nel corso del proprio cammino. Per dirla in parole povere, è infatti "caduto".

VIDEO - Nasa, la missione Artemis 1 per riportare l'uomo sulla luna. E creare i presupposti per Marte

Si tratta di un capitombolo in piena regola, verificatosi lo scorso 8 settembre durante una manovra programmata. Come conferma il sito della Nasa, infatti, il satellite Capstone è rimasto vittima di un vero e proprio ruzzolone, avvenuto senza che il sistema di reazione a bordo riuscisse a controllare la situazione. Fortunatamente, però, i tecnici hanno avuto modo di stabilizzare nuovamente il veicolo, che sarebbe quindi ancora sulla giusta traiettoria per raggiungere la Luna. Nel frattempo stanno lavorando per fare in modo che torni ad essere correttamente orientato.

LEGGI ANCHE: Cristoforetti nominata comandante della Iss, prima donna europea

LEGGI ANCHE: Spazio, Comparini (Ceo Tas Italia): "Sulla Luna torniamo per restarci"

Tutti i dati sull'incidente sono giunti alla Nasa con circa 24 ore di ritardo, perché Capstone ha denunciato anche problematiche nella comunicazione. Come spiega la compagnia Advanced Space, che si sta occupando per la Nasa della missione, il satellite che dovrà raggiungere la Luna è stato vittima del già citato capitombolo ma ha presentato anche altre difficoltà. Una di esse riguardava il suo consumo di energia, superiore a quella che i pannelli solari gli permettono di produrre. In più i sistemi informatici di bordo periodicamente continuavano a resettarsi da soli.

Luna, capitombolo spaziale per il satellite Nasa: che cosa è successo. (Photo by Paul Hennessy/Anadolu Agency via Getty Images)
Luna, capitombolo spaziale per il satellite Nasa: che cosa è successo. (Photo by Paul Hennessy/Anadolu Agency via Getty Images)

La Nasa è intervenuta sul problema utilizzando le antenne del suo Deep Space Network. In questo modo ha ristabilito un contatto con Capstone, per poi riconfigurare i sistemi di bordo e stabilizzare la situazione. I tecnici hanno impostato il satellite in modalità provvisoria (safe mode), facendo in modo che l'energia prodotta torni a superare quella consumata. L'aspetto più importante, però, è che in data 8 settembre la manovra era stata già quasi completata. E quindi il veicolo continua a viaggiare come previsto verso la Luna nonostante il suo ruzzolone.

GUARDA ANCHE: Spazio, Cristoforetti: "La Luna? Anche per me è una possibilità"

Il lavoro da compiere è però ancora molto. La Nasa è all'opera su un piano che permetta il recupero del giusto assetto del satellite, ma soprattutto ha aperto le indagini per scoprire che cosa abbia provocato il capitombolo di Capstone. Operazione certo complessa, ma non difficile: già a luglio era infatti riuscita, quando il satellite si era separato dallo stadio superiore del lanciatore. Ora il veicolo dovrà orientare i pannelli verso il sole per ricaricarli, quindi si orienterà verso Terra per ricevere ulteriori istruzioni. A quel punto potrà riprendere il suo cammino verso la Luna, mettendosi alle spalle lo spiacevole contrattempo.