Lunedì la Bce prova il telelavoro per tutti

La Banca centrale europea ha chiesto ai circa 3.700 dipendenti della sede di Francoforte di fare lunedì una giornata di telelavoro per testare il suo piano d'emergenza in caso di quarantena per il coronavirus. La giornata di prova serve a identificare e valutare eventuali problemi che potrebbero insorgere se la diffusione del Covid-19 dovesse rendere necessario il lavoro a distanza per una parte o la totalità del personale della Bce di Francoforte per un periodo prolungato. La prova, che consentirà anche di verificare l'infrastruttura informatica, è stata decisa in base al "principio di precauzione", ha spiegato un portavoce, confermando la notizia pubblicata oggi dal quotidiano economico Borsen-Zeitung.

L'accesso all'edificio non sarà vietato, ma la Bce si aspetta che una larga maggioranza del personale partecipi al test, che riguarda anche le operazioni piu' delicate come la sala di negoziazione e il personale responsabile dei sistemi di pagamento europei, dice il giornale.

La sede dell'Eurotower, una torre di vetro a est di Francoforte che ospita circa 3.000 persone, e l'edificio del supervisore bancario europeo nel centro della capitale finanziaria tedesca dovrebbero quindi essere in gran parte abbandonati.

La Bce è sotto pressione di fronte all'epidemia di Covid-19, che ha fatto sprofondare i mercati finanziari nelle turbolenze e ha spinto la Federal Reserve (Fed) statunitense a tagliare i tassi di 0,5 punti martedì. Finora l'istituzione europea ha promesso misure "adeguate e mirate" per il lunedì sera. I 25 membri del Consiglio direttivo intendono discutere di eventuali misure supplementari a sostegno dell'economia nella riunione di politica monetaria del 12 marzo.

Mercoledì la banca ha annunciato le restrizioni sui viaggi non essenziali dei suoi dipendenti e dei membri della Direzione generale.