L'Ungheria approva il vaccino cinese CanSino

·1 minuto per la lettura

AGI - CanSino Biologics, gruppo cinese che sta sviluppando un vaccino contro il Covid-19 assieme all'Istituto di Biotecnologia dell'Accademia di Scienze mediche militari cinese, ha ricevuto l'approvazione per l'uso di emergenza in Ungheria. Lo ha annunciato il gruppo di Tianjin, citando il via libera al siero, noto con il nome Convidecia, da parte dell'Istituto nazionale ungherese per il farmaco, sulla base dei risultati preliminari della fase 3 dei trial clinici.

L'Ungheria è il primo Paese europeo ad approvare il vaccino Ad5-nCoV sviluppato da CanSino Biologics, dopo Messico e Pakistan, e ha dato di recente il via libera anche a un vaccino sviluppato dal gigante farmaceutico cinese Sinopharm.

Secondo i risultati preliminari della fase più avanzata di test clinici, l'efficacia del siero monodose contro i casi sintomatici di Covid-19 è del 65,28%, dopo 28 giorni dalla somministrazione, e del 68,83% a 14 giorni dalla somministrazione, mentre per i casi gravi il vaccino ha riportato un'efficacia del 90,98% e del 95,47% rispettivamente a 28 e 14 giorni dall'inoculazione.