L'UNHCR intensifica gli aiuti nella Siria nordorientale -4-

vgp

Roma, 15 ott. (askanews) - Dopo che i responsabili e gli amministratori hanno abbandonato il campo di Ain Issa, situato circa 45 km a sud della città di frontiera Tell Abiad, l'UNHCR ha mobilitato unità di volontari sul campo e rappresentanti delle comunità per definire la restituzione dei documenti di identità alle persone che ne sono prive. Ad oggi, gli operatori umanitari non hanno la possibilità di accedere al campo in modo sicuro per garantire ai residenti assistenza fondamentale per la sopravvivenza: i servizi essenziali, compresi cibo e acqua potabile, al momento non sono forniti.

L'UNHCR quantifica i fondi iniziali supplementari necessari in Siria in 31,5 milioni di dollari USA nell'ambito dell'appello per il Piano di risposta umanitaria in Siria attualmente in vigore (Humanitarian Response Plan/HRP). Si tratta di cifre provvisorie, considerato il rapido evolversi degli eventi sul campo.

(Segue)