L'UNHCR intensifica gli aiuti nella Siria nordorientale -5-

vgp

Roma, 15 ott. (askanews) - A causa degli scontri continui, circa 184 persone hanno varcato il confine nel nord-est della Siria entrando nel vicino Iraq lunedi, e altre 277 sono arrivate nella notte fra lunedi e martedi. Molti dei rifugiati erano fuggiti dalla zona di Kobane, alcuni camminando per tre o quattro giorni per mettersi in salvo.

L'UNHCR e i partner, insieme alle autorità locali, hanno trasportato il gruppo presso il centro di accoglienza Domiz, a Dohuk, dove sono assicurati pasti caldi, acqua, alloggio, coperte e altri beni di prima necessità, nonché cure mediche.

Attualmente le loro esigenze sono valutate dalle autorità locali e dall'UNHCR.

(Segue)