L'Università Cà Foscari riapre, ma danni per 300-400 mila euro

webinfo@adnkronos.com

Oggi l’Università Ca’ Foscari ha riaperto tutte le sue sedi in città e ha ripreso le attività in modo regolare. Anche per l’ateneo veneziano il bilancio dei danni dovuti alla marea eccezionale è ingente, come quello di molte altre realtà cittadine. Un conto che non è ancora definitivo e che si può attestare tra i 300 e i 400 mila euro. 

Gli edifici maggiormente interessati sono Ca' Foscari, Ca' Bembo, Ca' Dolfin, nei quali sono state colpite soprattutto le centrali termiche. Ca' Foscari Zattere, Auditorium Santa Margherita e Palazzo Cosulich hanno subito allagamenti e danni alle strutture e agli impianti. Il Campus Economico di San Giobbe ha subito un parziale danno all'impianto elettrico. Il Collegio Internazionale nell'isola di San Servolo non ha riportato nessun danno alle persone residenti ma si segnalano danni all'imbarcadero dell'isola e danni di una certa entità alle strutture esterne del complesso edilizio. 

Oltre ai danni materiali, l’Ateneo ha dovuto fare i conti con i numerosi disagi arrecati a studenti, docenti, personale tecnico. L’Università ha dovuto chiudere le sue sedi per due giorni, annullare 1.500 ore di lezione - che saranno recuperate al più presto, secondo i calendari che verranno pubblicati nelle pagine web dei singoli insegnamenti - e cancellare oltre 20 eventi in programma. Tra questi: lo spettacolo di Musicafoscari James Brandon Lewis Thomas Sayer Sellis, la cerimonia di laurea in Piazza San Marco del 15 novembre, con Samantha Cristoforetti e gli appuntamenti della quinta edizione dello Strategy Innovation Forum (SIF). L'edizione 2019 del Career Day Industria e Servizi / Retail Lifestyle inizialmente prevista il 19 novembre è stata posticipata al 3 dicembre 2019 dalle 9.30 alle 16.30 presso la Scuola Grande di San Giovanni Evangelista (San Polo 2454, 30125 Venezia). 

Ca’ Foscari, in questo momento di emergenza, ha pensato che fosse importante rendersi parte attiva per sostenere le istituzioni e gli abitanti della città. Per questo ha lanciato una campagna di raccolta fondi - 'Emergenza Venezia'. In meno di 3 giorni sono stati raccolti 29.985,89 euro. 

Anche l’isola di San Servolo, sede del Collegio Internazionale, nei giorni scorsi ha subito purtroppo importanti danni e su iniziativa di un gruppo di studentesse e studenti che lo frequentano è nata la campagna SOS Collegio Internazionale per sostenere la riparazione dei danni subiti. Qui sono già stati raccolti 4.685 euro. 

Il Rettore dell'Università Ca' Foscari Venezia Michele Bugliesi sottolinea: "Sono state giornate di profonda amarezza per Venezia e per i suoi cittadini duramente colpiti dagli eventi di marea. A titolo personale e a nome di tutta la comunità di Ca' Foscari esprimo tutta la mia vicinanza a coloro che in questo momento sono in difficoltà e hanno subito danni alle proprie attività e abitazioni. Anche le nostre sedi sono state danneggiate. In alcuni casi in modo importante, e le attività didattiche e scientifiche sono state sospese in tutto il centro storico". "Ringrazio tutto il personale dell'Ateneo che, pur nelle grandi difficoltà, ha collaborato ed è ancora impegnato per far sì che l'Ateneo riprenda regolarmente le proprie funzioni. L'emergenza di questi giorni evidenzia una volta di più lo stato di difficoltà in cui Venezia vive, e l'urgenza di un intervento finalmente incisivo da parte delle istituzioni dello stato, al fine di dare prospettive concrete di sostenibilità alla città, ai suoi abitanti e a tutte le persone e gli enti che la animano", conclude.