I luoghi così segreti che anche Google Maps non può mostrare

Google Maps è uno strumento molto utile per chi vuole girare il mondo pur restando comodamente seduto sul divano. Il servizio internet geografico sviluppato da Google consente, per chi non lo sapesse, la ricerca e la visualizzazione di carte geografiche di buona parte della Terra eppure ci sono dei luoghi segreti impossibili da vedere.

Luoghi segreti vietati a Google Maps, le aree delicate della Terra

Parliamo per lo più di spot sensibili dal punto di vista militare come prigioni o basi, ma anche isole fantasma, residenze reali e altre cosiddette ‘aree delicate’ che restano pixellate, offuscate e nascoste agli occhi del satellite.

LEGGI ANCHE: -- Questa caletta è nascosta proprio bene! Come raggiungere il posto incantato

La prigione di Montluçon nella Francia centrale è uno dei tanti posti rimossi da Google Maps in seguito alla richiesta del governo francese di oscurare tutte le carceri del territorio dopo una fuga rocambolesca con tanto di elicottero che sorvolava il cortile della struttura detentiva.

Sparita da Google Maps anche Moruroa, una misteriosa isola della Polinesia francese utilizzata per i test nucleari: la Francia ha effettuato significativi test nucleari sull'atollo tra il 1966 e il 1996, con ben 181 test eseguiti durante questo periodo.

Luoghi segreti vietati a Google Maps: dalle carceri alle basi militari

Censurata poi la casa presente al 2207 Seymour Avenue, Cleveland, Ohio, è stata la sede di un'orribile serie di rapimenti avvenuti tra il 2002 e il 2004.

In Russia, troviamo l'isola Jeannette al largo della costa sovietica: è completamente oscurata su Google Maps, è principalmente ricoperta di ghiaccio e potrebbe essere stata pixellata perché non è chiaro se appartenga ai Russi o agli Americani.

Anche diverse parti della Corea del Nord non possono essere mostrate su Google Maps, così come la base militare di Ayioi Anargyroi ad Atene appare estremamente sfocata.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli