Luoghi da visitare nella pianura del Campidano

oristano e dintorni cosa vedere

La Sardegna è una destinazione molto amata dai turisti, anche nella parte centro-occidentale, scopriamo quindi cosa vedere tra Oristano e dintorni per una vacanza indimenticabile.

Oristano e dintorni: cosa vedere

La città di Oristano è il capoluogo dell’omonima provincia ed è situata nella Sardegna centro-occidentale. Si trova nella parte settentrionale della pianura del Campidano, nella regione detta Campidano di Oristano.

Questa zona è particolarmente nota per il Golfo di Oristano e le sue splendide spiagge, meta amata da turisti e vacanzieri.

Caratterizzata da una storia importante, la città di Oristano è costellata da monumenti eleganti. Infatti, l’antica Aristanis era una volta la capitale del giudicato di Arborea, il più duraturo dei quattro regni rappresentati dai Quattro Mori sulla bandiera dell’isola. La città divenne molto prospera soprattutto grazie a due sovrani che lasciarono il segno nella storia della Sardegna: Mariano IV, che regnò su quasi tutta l’isola, ed Eleonora.

Vediamo, quindi, quali sono i luoghi più importanti da visitare in questa splendida zona.

Oristano

Cattedrale di Santa Maria Assunta

La Cattedrale di Santa Maria Assunta è uno dei luoghi di culto più importanti di Oristano, oltre ad essere la chiesa madre dell’arcidiocesi Arborense. La splendida chiesa sorge nel centro storico della città, proprio in Piazza Duomo.

Il Duomo di Oristano sorge sul luogo di un insediamento di epoca bizantina, come testimoniano le sepolture, risalenti al VII secolo, rinvenute nella piazza antistante l’edificio.

Affascinante è, inoltre, l’organo a canne situato nel braccio destro del transetto, costruito nel 1960.

Antiquarium Arborense

Il Museo Archeologico e Storico Artistico Antiquarium Arborense è il più importante museo di Oristano. Al suo interno sono conservati principalmente reperti archeologici provenienti dai nuraghi della zona e dalla città di Tharros. Ospita, inoltre, importanti opere artigianali spagnole che risalgono al XV-XVI secolo. Di particolare rilevanza storica per la città, due iscrizioni medievali documentano la costruzione della torre e delle mura, risalenti al XIII secolo d.C.

Antiquarium Arborense

Torre di Mariano II

La torre di Mariano II è uno dei simboli più famosi della città ed è situata nell’attuale piazza Roma. Fu eretta nel 1290 dal giudice arborense Mariano II, era una delle quattro porte d’ingresso dell’antica cinta muraria della città.

Torre di Mariano II

Statua di Eleonora d’Arborea

Un altro simbolo importante della zona di Oristano è la Statua di Eleonora d’Arborea. La statua di Eleonora d’Arborea è situata sull’omonima piazza nel cuore del centro storico e ha mantenuto l’impronta classicista conferitagli nella prima metà dell’Ottocento. Su di essa si affacciano alcuni dei più significativi edifici della città. La giudicessa d’Arborea, nata intorno al 1347 e morta probabilmente di peste nel 1403, andò in sposa a Brancaleone Doria dal quale ebbe due figli, Federico nel 1377 e Mariano nel 1379. Nel marzo del 1383 le giunse la notizia della morte del fratello, il giudice Ugone III. A partire da quel momento resse come giudicessa reggente in nome e per conto dei figli ancora minorenni le città, le terre e i castelli del regno dell’Arborea.

Eleonora d'Arborea
Il nostro obiettivo è quello di creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano interagire tra loro sulla base di interessi e passioni comuni. Per migliorare l’esperienza della nostra community abbiamo sospeso temporaneamente i commenti agli articoli.