Luogo del ritrovamento e contenuto sono compatibili con lo scenario dell’omicidio premeditato

·1 minuto per la lettura
Saman Abbas
Saman Abbas

Forse c’è una svolta nel caso di Saman Abbas, svolta tragica innescata dall’analisi sui resti trovati in due sacchi neri vicino Novellara: luogo del ritrovamento e contenuto degli stessi sono potenzialmente compatibili con lo scenario orribile dell’omicidio della 18enne pachistana scomparsa la notte del 30 aprile dall’azienda agricola di Novellara e probabilmente uccisa da un piano della sua stessa famiglia per arginare il suo desiderio di libertà e di opporsi ad un matrimonio combinato.

Quarto Grado e il caso di Saman Abbas: determinante l’analisi sui resti custoditi a Modena

Il sunto è che il corpo di Saman, che Procura, carabinieri e polizia cercano da mesi, potrebbe essere stato ritrovato. L’ultima puntata di Quarto Grado non lo esclude e lo fa sulla scorta di un dato importante: il ritrovamento lo scorso 28 settembre in un canalone a 17 minuti da Novellara di due sacchi neri di cellophane.

Cosa contenevano i sacchi trovati da chi cerca Saman Abbas: resti organici su cui urge un’analisi

Cosa contenevano? Residui di natura organica ormai inavzanto stato di decomposizione sulla cui natura e tracciamento genetico si stanno concentrando gli sforzi degli investigatori. Il luogo del ritrovamento è infatti compatibile con un’ipotesi abbastanza credibile: quella per cui Saman, dopo essere stata uccisa, potrebbe essere stata fatta a pezzi dai parenti.

Perché l’analisi su quei resti può essere la svolta nel caso di Saman Abbas

Poi sarebbe stata portata a una distanza compatibile con un potenziale percorso effettuato dai presunti assassini da Novellara a Guastalla in bici oppure in motorino, come da interrogatori resi e come teme il fidanzato. I resti si trovano a una temperatura controllata di meno venti gradi nell’ufficio di Medicina legale di Modena, dove saranno sottoposti a dei test.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli