L'uomo è tornato con altre due persone per continuare l'aggressione

·2 minuto per la lettura
Aggressione
Aggressione

Un uomo è stato aggredito a pugni e morsi a Treviso per aver chiesto al padre di due bambini di farli scendere dalla sella della sua moto. Un’aggressione che è continuata successivamente, visto che l’uomo è tornato con altre due persone.

Aggredito a pugni e morsi a Treviso per aver chiesto di far scendere i bambini dalla sua moto

Ha trovato dei bambini seduti sul sellino della sua moto parcheggiata poco distante dalla pizzeria in cui stava mangiando con una moto e per questo è stato aggredito. Si è avvicinato e per evitare che i bambini si facessero male e che la moto fosse danneggiata e ha chiesto al padre dei minori di farli scendere dalla sella per poter tornare a casa. Il padre, invece di scusarsi e far scendere i bambini, lo ha aggredito prendendolo a pugni. Dopo questa reazione è nata una colluttazione, in cui il conducente della moto ha avuto la peggio. L’aggressore ha continuato a colpirlo con morsi, calci e pugni fino a quando non ha abbandonato il parcheggio.

Aggredito a pugni a Treviso: la spedizione punitiva

Tutto sembrava finalmente essere finito, ma in realtà non è così. Il proprietario della moto ha cercato di andare verso l’ospedale per avere un controllo medico sui danni riportati durante l’aggressione. Il padre dei bambini, però, è tornato nel parcheggio con altre due persone per una spedizione punitiva. I tre hanno di nuovo picchiato la vittima, colpendola ancora con calci e pugni anche quando era sdraiata a terra, incapace di difendersi. Il gruppo ha picchiato anche la donna che si trovava a cena con il motociclista. Gli aggressori sono poi scappati in macchina, facendo perdere le loro tracce.

Aggredito a pugni a Treviso: le indagini

La Squadra Mobile locale sta indagando. Si cerca l’automobile con cui i tre aggressori sono scappati e stanno cercando di procedere con la loro identificazione. Le autorità stanno valutando le immagini delle telecamere di sorveglianza della pizzeria, puntate sul parcheggio esterno in cui è accaduto il fatto. Oltre a chiarire le dinamiche di quello che è accaduto, potrebbero aiutare ad identificare i tre aggressori, che sono scappati. Le forze dell’ordine visioneranno tutte le riprese, anche di altre telecamere lungo la Strada Ovest, per cercare qualsiasi tipo di indizio per risolvere questa terribile vicenda.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli