L'uomo appena ha ripreso conoscenza ha stretto la mano al medico legale

Messina dichiarato morto risveglia

Un uomo di 70 anni di Messina viene dichiarato morto, ma improvvisamente poco dopo si risveglia e inizia a parlare. È questo quanto accaduto nel tardo pomeriggio di ieri, 12 giugno, a Pace, un borgo del capoluogo siciliano. Il 70enne vive nelle Case Popolari sulla strada che porta a Panoramica ed è stato protagonista di un episodio ancora tutto da chiarire. I vicini di casa hanno avvisato il 112 perché dall’appartamento dell’uomo usciva acqua e la casa si stava allagando. Gli abitanti del palazzo in un primo momento hanno provato a bussare e a chiamarlo, ma senza ricevere risposta. Così hanno allertato il numero delle emergenze e i primi ad arrivare sono stati i Vigili del Fuoco che sono entrati all’interno della casa passando dalla finestra del balcone. Poco dopo sono arrivati anche i primi soccorritori che hanno visitato l’uomo.

Messina, 70enne dichiarato morto si risveglia

Secondo l’unità che ha prestato i primi soccorsi, l’anziano non dava segni di vita. Quindi è stato avvisato anche il medico legale che è arrivato sul posto e ha cominciato la sua ispezione. A quel punto però il 70enne gli ha stretto la mano per far capire che era vivo. Nello stupore generale, l’uomo è stato trasferito d’urgenza in ospedale dove sono ancora in corso i controlli per stabilire le sue condizioni e cosa sia successo. Un caso di morte apparente sul quale i medici si esprimeranno nel corso delle prossime ore.