L'uomo ha assassinato l'anziano genitore e poi ha provato a togliersi la vita

·1 minuto per la lettura
Bologna uccide padre martellate
Bologna uccide padre martellate

Il figlio 59enne uccide l’anziano padre a martellate durante il sonno e dopo poco tenta il suicidio: è successo a Bologna, durante la mattinata del 1° novembre. L’efferato omicidio è stato scoperto dai familiari dei due che abitano nello stesso condominio.

Omicidio a Bologna: uccide il padre a martellate

Il tragico omicidio si è verificato il 1° novembre a Bologna, in via Emilio Ponente, nella periferia del capoluogo. A compiere il drammatico gesto è stato un uomo nei confronti del padre anziano. La vittima di 89 anni, stava dormendo nel suo letto quando il figlio, 59enne, con problemi psichici, si è avvicinato e ha iniziato a colpirlo alla testa con un martello, per diverse volte. Per l’anziano non c’è stato nulla da fare.

A dare l’allarme e a chiamare le forze dell’ordine sono stati i familiari dei due conviventi che, sentendo le urla da parte dell’uomo, si sono precipitati nell’appartamento. La vittima abitava da solo insieme al figlio e tutti, nel quartiere, li definivano come una famiglia tranquilla.

Secondo quanto riportato, l’omicida avrebbe prima colpito il padre, uccidendolo, e poi avrebbe cercato di suicidarsi, tagliandosi la gola. Le motivazioni che hanno portato l’uomo a compiere il tragico gesto sono ancora al vaglio degli inquirenti. Il 59enne è stato intanto arrestato e trasportato in un reparto psichiatrico dell’ospedale.