"L'uomo dal cuore di ferro", una clip del film sul dirigente nazista Reinhard Heydrich

In vista della Giornata della Memoria, il 24 gennaio uscirà nelle sale italiane il film “L’uomo dal cuore di ferro” , tratto dal romanzo “HHhH” di Laurent Binet, che racconta l’incredibile storia vera del “Macellaio di Praga” Reinhard Heydrich, il più crudele gerarca nazista del Terzo Reich, e degli uomini e delle donne della Resistenza Cecoslovacca che con immenso coraggio cercarono di eliminarlo.

In anteprima su Yahoo Italia ecco una scena del film in anteprima esclusiva.

Jason Clarke in “L’uomo dal cuore di ferro”

Il regista francese Cédric Jimenez (“French Connection”) dirige l’attore australiano Jason Clarke, già apprezzato in “Zero Dark Thirty” e “Apes Revolution – Il pianeta delle scimmie”, in questa pellicola biografica con elementi action e thriller che racconta la storia dell’inarrestabile ascesa di Reinhard Heydrich (Jason Clarke), una delle figure più oscure e temibili del regime Nazista, e del suo assassinio.

Freddo e implacabile, Heydrich fu uno dei massimi esponenti della dirigenza Nazista e principale artefice della “soluzione finale”. Accanto a lui sua moglie Lina (Rosamund Pike), che lo introdusse all’ideologia Nazista e gli fu accanto negli anni della sua ascesa.

Jason Clarke e Rosamund Pike in una scena de “L’uomo dal cuore di ferro” (Videa).

Tuttavia, un piccolo gruppo di combattenti della Resistenza Ceca in esilio, addestrati dagli Inglesi e guidati dal governo Cecoslovacco, tentò di fermare “l’inarrestabile” con un attentato dinamitardo, chiamato l’Attentato di Praga. Heydrich fu ferito gravemente durante un’azione dei paracadutisti capitanata da Jan Kubis e Jozef Gabcik il 27 maggio 1942, mentre con la colonna di mezzi militari stava attraversando Praga.

A sinistra, Reinhard Heydrich (1904-1942). A destra, l’attore Jason Clarke che lo interpreta nel film “L’uomo dal cuore di ferro” (Associated Press/Videa).

Reinhard Heydrich morì il 4 giugno 1942 in ospedale, a 38 anni. Fu il più alto ufficiale di rango Nazista ad essere ucciso durante la Seconda Guerra Mondiale. Tra i soprannomi che gli vennero dati, “Il Boia”, “Il Macellaio di Praga”, “La Bestia Bionda”, “Il Genio del Male di Himmler”, “Giovane Dio Malvagio della Morte”.

Nel cast figurano anche Jack O’Connell (“Unbroken”) nelle vesti di Jan Kubiš e Jack Reynor e nel ruolo di Jozef Gabčík. Mia Wasikowska (“Alice in Wonderland”, “Stoker”) interpreta Anna, giovane militante della Resistenza che darà rifugio a Jan e si innamorerà di lui.

Heinrich Himmler e Reinhard Heydrich nel 1938 a Vienna per un incontro con Hitler (Associated Press). A fianco, Stephen Graham nei panni di Himmler (Videa).

Citiamo anche l’ottimo Stephen Graham, nei panni di Heinrich Himmler (nella foto qui sopra).

“L’uomo dal cuore di ferro” esce al cinema a partire dal 24 gennaio 2019.