Lupo, radiocollare al primo esemplare in Veneto -2-

red/Rus

Roma, 6 ago. (askanews) - La prima cattura con radiocollare effettuata nel territorio regionale è avvenuta, proprio questa notte, nell'area del Monte Grappa, dove si segnala la presenza stabile di un branco dall'inverno 2016-2017: sul Grappa il complesso lavoro di monitoraggio, appostamento e cattura ha avuto maggior fortuna, anche grazie alla minor presenza di turisti e villeggianti rispetto alle aree della Lessinia e Altopiano di Asiago.

"Grazie al posizionamento del radiocollare - evidenzia l'assessore all'agricoltura Giuseppe Pan, che ha dato avvio al progetto sperimentale - sarà ora possibile testare i nuovi sistemi di allerta rapida, in grado di segnalare l'approssimarsi dell'animale a determinate aree sensibili. Ringrazio gli allevatori e il mondo venatorio locale che, in questi giorni, hanno collaborato e supportato il gruppo di lavoro dell'università di Sassari negli appostamenti e nel paziente lavoro di 'aggancio' dell'animale. Grazie alla loro disponibilità e attiva collaborazione, sarà ora possibile testare il nuovo sistema sperimentale di 'virtual fances'e di allerta rapida. La collaborazione di allevatori e malghesi è fondamentale per mettere alla prova e affinare i nuovi sistemi tecnologici, che - se avranno successo - rappresenteranno un modo alternativo ed incruento per gestire la presenza del lupo in ambienti antropizzati e in aree vocate all'allevamento". (Segue)