"L'urlo" di Munch, scoperta una scritta segreta del pittore

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
(AP Photo/Francois Mori)
(AP Photo/Francois Mori)

E' uno dei dipinti più famosi al mondo e non smette di stupire. "L'urlo" di Edvard Munch, esposto per la prima volta a Oslo nel 1893, regala emozioni ancora oggi. Nuovi test effettuati dal Museo Nazionale della Norvegia hanno confermato che la piccola frase nascosta in alto a sinistra del dipinto è opera dell'artista. Poche parole incise a matita, "Può essere stato dipinto solo da un pazzo" è la frase segreta di Munch.

GUARDA ANCHE: Napoli, ritrovato il "Salvator Mundi"

I critici si sono a lungo interrogati se la scritta fosse un atto di vandalismo ma l'analisi della grafia con i raggi infrarossi e il confronto con i diari e le lettere di Munch hanno portato a questa conclusione: l'iscrizione è dell'autore, ferito dalle reazioni di critica ricevute per l'opera. Per questo, si ritiene che sia tornato sul dipinto per aggiungere la cupa e provocante dichiarazione.

"The scream", che è stato rubato due volte e poi fortunatamente ritrovato, sarà uno dei capolavori del nuovo museo che dovrebbe aprire nella capitale norvegese il prossimo anno.

GUARDA ANCHE: L'ospedale in Norvegia sembra uscito da un film di fantascienza