Lyubov Sobol: la gente e' con noi, Putin sara' smascerao -3-

vgp

Roma, 31 ago. (askanews) -

Gli investigatori hanno aperto un procedimento penale per disordini di massa per la protesta, pacifica, del 27 luglio. Gli organizzatori rischiano fino a 15 anni. Non ha paura di finire in carcere? «No, non ho paura. Però so di comparire nel caso come testimoneecheilpassoversolostatusdi imputato può esserebreve.Inprigionecisono13persone, accusate come partecipanti, ma le autorità hanno bisognodiun organizzatore».

Quali sono i vostri obiettivi politici? «Noi ci battiamo per avere finalmente tribunali indipendenti dal potere politico, per la trasformazione democratica del Paese, perché vengano rispettate le libertà e i diritti, per averetestatelibere». Immaginiamo che lei diventi presidente, la crisi nei rapporti tra Russia e Occidente finirebbe? «Certo. I rapporti della Russia con gli altri Paesi adesso sono basati sul desiderio di Putin di sedere allo stesso tavolo con i grandi del mondo. Per i conflitti in Siria e in Ucraina vengono spese le risorsedelloStato. Alla Russia converrebbe costruire rapporti di partenariato. La nostra squadra è per la via di sviluppoeuropeadellaRussia,nel rispettodeidirittiumaniedelle istituzionidemocratiche». (Segue)