M.Di Maio (Pd): gogna contro Boschi vergognosa, altro che codice rosso

Pol/Luc

Roma, 20 lug. (askanews) - "È una vergogna che il ministro dell'Interno consenta che sulla propria pagina Fb venga messa alla gogna Maria Elena Boschi con gli insulti peggiori che si possano rivolgere a una donna". Lo scrive Marco Di Maio, deputato del Partito democratico, a proposito del post su Facebook di Matteo Salvini contro Maria Elena Boschi.

"Il tutto - continua - per il solo fatto di essersi 'permessa' di proporre una mozione di sfiducia contro di lui dopo lo scandalo dei rapporti con la Russia. Altro che tutela della donna, altro che Codice rosso, altro che rispetto: si predica bene, ma ancora una volta si razzola malissimo. Con il silenzio complice del Movimento 5 stelle, preoccupato di dover votare contro una mozione di sfiducia a Salvini per salvare il governo al prezzo di perdere un altro pezzo della propria residuale identità. Piuttosto si lavori per mettere un freno all'odio dilagante e alimentato ad arte sui social, imponendo vincoli di identificazione e limiti pesato all'uso del linguaggio violento".

"Ma non lo faranno, perché sono metodi di cui tanto hanno beneficiato Lega e M5S per raccattare voti", conclude.