M.O., 15enne palestinese ucciso in scontri con esercito Israele

Ihr

Roma, 11 mar. (askanews) - Un palestinese di 15 anni è stato ucciso a colpi d'arma da fuoco dalle forze israeliane durante degli scontri in Cisgiordania. Lo hanno riferito ufficiali medici palestinesi. Secondo quest'ultimi Mohammed Hamayel è stato colpito in volto vicino al villaggio di Beita, a Sud della città di Nablus.

L'esercito israeliano ha affermato che 500 palestinesi hanno preso parte ad una "violenta rivolta", scagliando pietre contro le sue truppe e dando fuoco a pneumatici. I palestinesi affermano che un gruppo di coloni ebrei ha cercato di prendere il controllo di una collina che sovrasta diversi loro villaggi.

Un testimone ha riferito alla Bbc che i palestinesi si erano radunati a seguito delle voci secondo cui i coloni si stavano dirigendo verso la collina. Quando sono arrivate le forze israeliane i palestinesi hanno lanciato pietre contro di loro, e i soldati hanno sparato proiettili veri e di gomma e gas lacrimogeni dai droni, ha detto il testimone.(Segue)