M.O., Di Maio: Italia preoccupata per annessione Cisgiordania

Fco

Roma, 25 giu. (askanews) - In Medio Oriente l'Italia "rivendica una soluzione sostenibile, realistica, giusta e direttamente negoziata" tra israeliani e palestinesi. Lo ha sottolineato il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, che ha aggiunto che il nostro Paese "preoccupato" dall'ipotesi che Israele annetta parti della Cisgiordania.

Sulla questione israelo-palestinese, cruciale per la regione del Medio Oriente, "l'Italia rivendica una soluzione sostenibile, realistica, giusta e direttamente negoziata tra le due parti, nel quadro di una prospettiva a due stati che tenga nella dovuta considerazione le legittime aspirazioni e necessit di entrambi", ha detto Di Maio durante le comunicazioni a Montecitorio a nome del Governo alle Commissioni riunite Esteri e Difesa di Camera e Senato, "Gli ultimi sviluppi sul processo di pace ci preoccupano, in particolare l'ipotesi di annessioni israeliane di parti della Cisgiordania a partire dal 1 luglio".

L'Italia, ha aggiunto il capo della diplomazia italiana, "sostiene con convinzione la posizione europea gi espressa dall'Alto rappresentante [Josep] Borrell, il quale ha invitato Israele ad astenersi da azioni unilaterali che rischierebbero di costituire una chiara violazione del diritto internazionale e di pregiudicare il dialogo con la parte palestinese".

(segue)