M.O., distrutti documenti palestinesi per timori di raid Israele

Ihr

Roma, 16 giu. (askanews) - I servizi di sicurezza palestinesi hanno recentemente distrutto dei documenti segreti temendo delle incursioni israeliane in Cisgiordania, parti delle quali Israele vorrebbe annettere. E' quanto sostengono fonti di sicurezza palestinesi.

Durante la seconda Intifada (2000-2005), l'esercito israeliano era penetrato in diversi uffici dei servizi di sicurezza palestinesi per ottenere documenti riservati. Diverse fonti di sicurezza palestinesi, in condizione di anonimato, affermano di temere che un simile scenario possa ripetersi, dal momento che il governo israeliano deve decidere dal primo luglio la sua strategia per attuare il piano di pace Usa per il Medio Oriente che prevede l'annessione di parti della Cisgiordania.(Segue)