M.O., primo raid Israele a Ramallah dopo fine cooperazione sicurezza -2-

Ihr

Roma, 16 giu. (askanews) - Un palestinese di 20 anni stato arrestato nel campo profughi di Al Amari, adiacente a Ramallah, sede dell'Autorit palestinese, ha riportato una fonte di sicurezza, riferendo di scontri tra giovani e l'esercito che ha respinto lanci di pietre e risposto con gas lacrimogeni, senza provocare feriti. Interpellato dall'Afp, l'esercito dello Stato ebraico ha confermato un arresto ad Al Amari, ma ha negato di essere penetrato a Ramallah.

Secondo gli Accordi di Oslo del 1993, l'Autorit palestinese controlla tutte le citt palestinesi in Cisgiordania, ma le forze armate israeliane possono accedervi per effettuare arresti coordinandosi con le autorit locali. Il raid israeliano di oggi il primo a Ramallah, da quando il presidente Abu Mazen ha annunciato a met maggio che non si sarebbe pi sentito vincolato dagli accordi con Israele e avrebbe posto fine al coordinamento nell'ambito della sicurezza con lo Stato ebraico, secondo Ghassan Nimr. Abu Mazen non aveva fornito dettagli sulle conseguenze pratiche del suo annuncio, legato al piano israeliano di annessione delle colonie e della Valle del Giordano in Cisgiordania, territorio palestinese occupato dal 1967 dallo Stato ebraico.(Segue)