M5S: alta tensione alla Camera, 'Conte venga in assemblea, Crimi? Nemmeno in video…' (2)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – Intanto si alza il livello dello scontro ai vertici del Movimento, con il botta e risposta via social tra lo stesso reggente Crimi e il garante Grillo. Con un post su Facebook, il senatore – componente, tra l'altro, del Comitato di garanzia M5S – ha criticato la decisione di Grillo di indire il voto per il Comitato direttivo su Rousseau, minacciando il suo addio al M5S: la piattaforma di Casaleggio, scrive Crimi, "è inibita al trattamento dei dati degli iscritti al MoVimento. Inoltre, consentire ciò violerebbe quanto disposto dal Garante della privacy".

La risposta di Grillo, affidata a un post, è perentoria: "Solo dopo aver modificato lo statuto attraverso una votazione su Rousseau saremo liberi di usare una nuova piattaforma". Poi l'ultimatum a Crimi: "Ti invito, pertanto, ad autorizzare, entro e non oltre le prossime 24 ore, la piattaforma Rousseau al trattamento dei dati, come espressamente consentito dal provvedimento del Garante della privacy e come rientrante nei poteri del titolare del trattamento. Nel caso, invece, in cui decidessi di utilizzare subito la nuova piattaforma, sarai ritenuto direttamente e personalmente responsabile per ogni conseguenza dannosa dovesse occorrere al MoVimento (azioni di annullamento voto, azioni risarcitorie…) per le scelte contrarie allo statuto che dovessi operare", attacca Grillo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli