M5S: analizzare con prudenza scenari attuazione legge autonomia

Pol/Bar

Roma, 29 nov. (askanews) - "La Commissione bicamerale per le questioni regionali, all'inizio di ottobre ha audito il ministro Francesco Boccia. La commissione nel ricordare che l'iter avviato non può prescindere dallo studio ed individuazione dei Lep (livelli essenziali di prestazione) e che tutto il lavoro svolto finora lo si è portato avanti nel rispetto delle legittime richieste delle Regioni in tema di autonomie differenziate, propone di procedere con un'attenta ed ulteriore analisi anche alla luce delle notizie che si sono susseguite in questi giorni". E' quanto si legge in una nota del M5S, genericamente attribuita a deputati e senatori stellati componenti della commissione bicamerale per le Questioni regionali.

"Pertanto, la commissione - si sottolinea nel comunicato - chiede di analizzare con attenzione i possibili scenari che scaturirebbero dall'attuazione di una legge, invitando alla prudenza tutti gli attori di questa epocale modifica dell'assetto del nostro Paese".

"Riteniamo inopportuna l'ipotesi di inserire in legge di bilancio qualche disposizione attinente ad una riforma così importante per il paese. Auspichiamo che il ministro Boccia, dopo aver raggiunto l'intesa con le regioni faccia gli opportuni passaggi all'interno delle commissioni parlamentari di riferimento nonché le bicamerali competenti", conclude il comunicato del M5S.