M5S: Borrè, 'doppio mandato più di un diktat, è regola etica'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 27 lug. (Adnkronos) – Il doppio mandato "non è un diktat, ma molto di più: è una regola etica accettata al momento dell'iscrizione al partito. E allora se questa è l'intenzione, sarà ineludibile la preventiva modifica del codice etico, che è parte integrante dello Statuto. In difetto, l'eventuale candidatura di chi si presenterà per il terzo mandato si porrà come violazione del codice etico e di conserva dello statuto. Con quel che ne consegue". Lo scrive in un post su Facebook Lorenzo Borrè, l'avvocato dei ricorrenti M5S.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli