M5S: Carabetta, 'regola 2 mandati fondamentale, felice Grillo abbia chiarito'

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 29 mar. (Adnkronos) – "Uno dei principali motivi che mi ha portato a far parte del MoVimento già nel 2009, a soli 18 anni, era l'approccio divergente rispetto alla politica: un servizio temporaneo al Paese, non più una professione a tempo indeterminato. Tutti noi abbiamo il nostro lavoro al di fuori delle istituzioni, è sano e giusto tornare alla propria vita dopo i mandati elettivi. Oguno può poi continuare a mettere a disposizione la propria esperienza e le sue competenza in tanti modi e forme, anche senza essere eletto. Dare un limite ai mandati elettivi è quindi per me un punto fondamentale, caratteristico e unico nello scenario Italiano". Lo scrive su Facebook il deputato M5S Luca Carabetta.

"Parlo chiaramente di mandati elettivi di un certo rango: consiglieri regionali, parlamentari, parlamentari europei, sindaci, presidenti di regione. Diverso è per i consiglieri comunali, specie per i piccoli comuni, importanti presìdi sul territorio che, salvo qualche eccezione, percepiscono gettoni di presenza tali da non coprire neanche le spese minime per la loro attività. A loro va tutto il mio ringraziamento e il mio sostegno. Spero che si possa far qualcosa in questo senso, al fine di rafforzare presenza e partecipazione sul territorio".

"Una nota sul tema 'deroga per i meritevoli'. Il merito in politica può essere confuso con la visibilità. Ci sono tantissimi portavoce nelle diverse istituzioni che, per differenti ragioni, non compaiono troppo su giornali o in tv. Eppure portano avanti un lavoro assolutamente meritevole. Ecco: queste persone risulterebbero penalizzate da un criterio che, a mio avviso, non potrà che essere estremamente discrezionale. Sono quindi molto felice che Beppe Grillo abbia chiarito questa posizione, un po' dispiaciuto del dibattito che si è venuto a creare, specie in un momento così critico per il Paese. Spero infatti che tutta questa discussione venga superata in fretta, abbiamo tanto lavoro da fare", conclude.