M5s: commissione banche ha infranto la verità

Red/Pol

Roma, 30 gen. (askanews) - "Questa commissione si chiude nel peggiore dei modi": è questa la posizione del Movimento 5 stelle sulla votazione che ha visto l'approvazione della relazione di maggioranza nella commissione parlamentare di inchiesta sulle banche. "E' stata infranta la verità - ha dichiarato Carlo Sibilia, capogruppo stellato in commissione, parlando ai cronisti presenti a palazzo s. Macuto - sulle coperture che il Pd ha dato sui conflitti di interessi e il centrodestra su quello che second loro è stato il golpe che ha portato alla caduta di Berlusconi".

Quanto alle proposte di riforma del settore in discussione, "quelli che hanno distrutto il sistema bancario vengono a dirci come riformarlo", ha osservato Sibilia, secondo il quale i lavori della commissione dovevano dare "una strigliata" al comparto: "Serviva un caffè ristretto e gli diamo un caffè americano, annacquato e disgustoso".

"Non sappiamo - ha detto Alessio Villarosa, altro componente M5S della commissione - perché sia stata secretata la seduta di oggi, avevamo chiesto la pubblicità dei lavori visto che non ci sarà la relazione al Parlamento come accade di norma in questi casi". Quanto agli equilibri politici che hanno determinato l'esito dei lavori, "si conferma - ha aggiunto Carla Ruocco - il punto che da una parte ci sono i vecchi partiti che si autotutelano, dall'altra il M5S dalla parte dei cittadini".