M5S: Conte ai suoi, 'oggi sentirò Draghi su rdc e superbonus'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 2 nov. (Adnkronos) – A quanto apprende l'Adnkronos, nel corso dell'incontro col comitato economico del M5S alla Camera, il leader del Movimento, Giuseppe Conte, avrebbe espresso la volontà di chiamare oggi stesso il premier Mario Draghi, per fare il punto sul reddito di cittadinanza e sul bonus villette. Si tratta di due capitoli della manovra, attesa al Senato, particolarmente a cuore del Movimento, tanto che giovedì scorso, prima del Cdm, Conte ha chiamato Draghi per chiedere rassicurazioni al riguardo.

Ottenendo, di fatto, che il decalage del reddito di cittadinanza scattasse solo dopo il primo rifiuto di un'offerta di lavoro e non universalmente, ovvero dopo sei mesi dal primo assegno e indipendentemente dalle offerte di lavoro arrivate o meno, come chiesto a gran voce dal centrodestra in Cdm. Sul bonus per le villette, Conte aveva chiesto a Draghi di riconoscere un Isee più alto dei 25mila previsti, e, stando a fonti del Movimento, il presidente del Consiglio avrebbe lasciato aperto qualche spiraglio. Con la telefonata di oggi, Conte confiderebbe di ottenere un risultato anche su questo, oltre ad ottenere rassicurazioni sul rdc ora che il testo della manovra arriverà in Parlamento.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli