M5s, Conte commenta la manovra del governo Meloni: "Hanno perso il contatto con la realtà"

Conte
Conte

Il leader del Movimento 5 Stelle Giuseppe Conte è intervenuto nel corso dell’evento ‘Cantiere delle idee. Costruire una società più giusta‘, tenutosi a Palazzo Giustiniani. L’ex presidente del Consiglio dei ministri è tornato sul tema più caro al suo partito, quello del reddito di cittadinanza, e ha fatto riferimento alla manovra del governo Meloni.

Reddito di cittadinanza, Conte si esprime sulle possibili modifiche

Il numero uno del M5s ed ex premier Giuseppe Conte è tornato a parlare del reddito di cittadinanza e delle possibili modifiche che lo coinvolgeranno nella manovra del governo Meloni: “Noi, e lo dico con la massima fermezza, siamo disposti a tutto per difendere il reddito di cittadinanza, un sistema di protezione sociale che doveva essere introdotto da decenni. Siamo disposti a dare battaglia in tutte le sedi, istituzionali e nelle piazze, se il governo andrà avanti con questo indegno proposito di smantellare il reddito di cittadinanza.”

M5s, Conte commenta la manovra del governo Meloni: “Hanno perso il contatto con la realtà”

Conte, poi, passa all’attacco e si rivolege direttamente a Giorgia Meloni e al neonato governo: “Un governo che ha come obiettivo quello di smantellare il reddito di cittadinanza è un governo che ha completamente perso il contatto con la realtà delle difficoltà economiche e sociali che attraversano il Paese. E’ un governo in preda a una furia ideologica. Non è conservatore, è reazionario.” Il leader del Movimento 5 Stelle, successivamente, fa un passo indietro e ricorda il periodo in cui era premier: “I fatti ci dicono che forse la prospettiva più rivoluzionaria è stata realizzata nel Conte I. Con la Lega per la prima volta abbiamo introdotto una legge anticorruzione. Ancora, abbiamo realizzato il reddito di cittadinanza, che è la misura più di sinistra che sia stata varata negli ultimi 30 anni.”