M5S, Conte: "No a leader prestanome"

Per Grillo "c'era e ci sarà sempre il ruolo di garante ma la sua figura sarà inserita in un quadro che prevede una distinzione tra le varie funzioni". Così Giuseppe Conte in conferenza stampa. "No allo schema di un leader ombra affiancato da un prestanome", ha scandito Conte, "quel prestanome non potrò mai essere io". E "no a una leadership dimezzata", per il M5S "una diarchia non sarebbe funzionale". Quindi l'appello a Grillo: "Spetta a lui decidere se essere il genitore generoso che lascia crescere la sua creatura o il genitore padrone".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli