M5s, Crucioli contro Crimi: rinviato il voto sulla Liguria

Fos

Genova, 10 feb. (askanews) - "Oggi, proprio nel momento in cui il movimento avrebbe avuto maggior bisogno di interrogare i propri iscritti su Rousseau per prendere le proprie decisioni velocemente e democraticamente, si è deciso di non decidere". Lo afferma su Facebook il senatore ligure del M5s, Mattia Crucioli, commentando l'esito dell'incontro di oggi alla Camera sulla possibile alleanza con il centrosinistra in vista delle prossime elezioni regionali in Liguria.

"Con una proposta scritta presentata al capo politico da 6 parlamentari liguri su 8 e da 2 consiglieri regionali su 4 - spiega il senatore M5s - si era chiesto di dare immediatamente voce agli iscritti relativamente ad un 'progetto civico per la Liguria' finalizzato a sottoporre ad altre forze politiche l'adesione ad un programma elaborato dal M5s Liguria, sulla base del quale sostenere alle elezioni regionali un candidato presidente civico che si rendesse garante di tale progetto".

"Il reggente Vito Crimi - sottolinea Crucioli - ha deciso di rinviare ulteriormente qualsiasi votazione su Rousseau che avrebbe invece rappresentato l'unico strumento per un sereno dibattito ospitando le tesi dei favorevoli e dei contrari a tale progetto civico consentendo di dirimere la questione con il solo strumento veramente democratico: il voto degli iscritti". (segue)