M5s: dai media fuorvianti dichiarazioni su reddito cittadinanza

Pol-Afe

Roma, 1 feb. (askanews) - "Sono del tutto prive di fondamento alcune ricostruzioni che continuano ad essere diffuse dai media e da alcuni esponenti politici sul Reddito di Cittadinanza. Chi paragona il Rei al Reddito di Cittadinanza non ha ben compreso le chiare differenze fra entrambi i provvedimenti. Leggiamo su alcuni articoli di giornale, infatti, che il Reddito di Cittadinanza non incrocierebbe domanda e offerta di lavoro e non favorirebbe le politiche attive, mentre il Rei sì. Ricordiamo che mentre il Rei aveva come obiettivo 'la piccola lotta alla povertà', il Reddito di Cittadinanza invece ha il duplice obiettivo di ridurre drasticamente la povertà, così come sta già accadendo, nonché il potenziamento e la riforma delle politiche attive del lavoro e dei Centri per l'impiego. L'obiettivo è chiaramente quello di migliorare l'incrocio fra domanda e offerta e quindi quello di consentire il reinserimento effettivo nel mondo del lavoro dei beneficiari. È ridicolo paragonare con superficialità le due misure creando confusione e disinformazione. Da vent'anni si parlava di riformare i Centri per l'impiego e mai nessuno ha osato farlo. Solo il MoVimento 5 Stelle ha cambiato rotta con un investimento di 2 miliardi di euro". Così in una nota i deputati e le deputate del MoVimento 5 Stelle in commissione Lavoro.