M5s, Di Maio: “Non possiamo sostenere candidato di un partito”

m5s

Luigi Di Maio ha incontrato ieri a Bologna gli attivisti del Movimento 5 Stelle in vista delle prossime elezioni Regionali in Emilia Romagna. Il tema è stato infatti al centro di varie discussioni negli ultimi giorni, complice soprattutto il voto sulla piattaforma Rousseau che ha sconfessato la volontà del leader politico, ovvero quella di non correre e prendersi una “pausa elettorale”. Luigi Di Maio ha quindi precisato che “per Statuto, non possiamo sostenere il candidato di un partito“.

M5s: Di Maio incontra gli iscritti

Accolto dagli applausi al Savoia Regency Hotel, Luigi Di Maio ha tenuto il suo discorso davanti agli iscritti emiliani, ribadendo il messaggio di incoraggiamento. Il Movimento sta infatti attraversando una forte fase di divisione e tensione soprattutto in relazione al tema caldo delle elezioni regionali. “Qui c’è un Movimento vivo e pronto a combattere” ha detto. Il metodo con cui condurre questa battaglia appare tuttavia poco chiaro: al momento sono ancora troppe le divisioni tra chi è favorevole ad un dialogo con il Pd e chi invece preferisce correre da solo.

Favorevoli e contrari

All’incontro tenuto dal leader politico hanno preso parte i consiglieri regionali Andrea Bertani, Silvia Piccinini e Raffaella Sensoli. Tutti e tre si sono dichiarati favorevoli e aperti ad un dialogo con il Partito Democratico in vista del voto. Tra i contrari, invece, Gabriele Lanzi, Michela Montevecchi, Marco Croatti e Maria Edera Spadoni, vicepresidente della Camera.