M5s, dissidenti mettono online carta Firenze: stop a capo politico -3-

Luc

Roma, 4 ott. (askanews) - Da rivedere anche il sistema di individuazione delle candidature. Nella carta di Firenze si chiede: "La riformulazione di criteri univoci, oggettivi e democratici per le candidature e le nomine all'interno del M5S, che premino l'esperienza, la competenza e il comprovato attivismo sui territori; l'apertura alla discussione di nuovi strumenti di valutazione degli eletti che garantiscano un confronto periodico tra la base e i portavoce, così da verificare il rispetto dei principi fondativi del MoVimento e il perseguimento degli obiettivi nell'arco del mandato".