M5S in Emilia Romagna, quasi ufficiale: non correrà alle Regionali

M5S in Emilia Romagna

Si allontana la lista grillina alle prossime Regionali: manca l’ufficialità, eppure sembra che il M5S in Emilia Romagna non si presenterà alle elezioni del 2020. Fumata grigia per i consiglieri emiliani, che non convincono Luigi Di Maio. Tuttavia, i consiglieri e gli eletti emiliano-romagnoli ribadiscono che “i nostri attivisti vogliono correre. Il 26 gennaio alle Regionali ci deve essere una lista del M5s. Di Maio prende tempo: per il momento non è stata portata avanti alcuna decisione. Il leader pentastellato aveva chiesto ancora “un paio di giorni”, per ultimare gli incontri e intensificare i contatti. Infatti, oltre alla situazione in Emilia-Romagna, resta da districare il nodo che riguarda la Calabria.

Tuttavia, l’ennesimo rinvio sembra condurre verso la direzione di cui ha parlato Massimo Bugani. Secondo il capogruppo a Bologna, infatti, è auspicabile saltare la competizione del 26 gennaio, per non compromettere ulteriormente la difficile fase che sta attraversando il Movimento, il quale, secondo gli ultimi sondaggi, sta perdendo terreno a livello nazionale, attestandosi intorno al 6/8%.

M5S in Emilia Romagna

Si tratterebbe di un clamoroso flop per il gruppo di Beppe Grillo e di Luigi Di Maio, che proprio in Emilia Romagna aveva iniziato la sua rapida ascesa. Al momento predominano dubbi e incertezze in quanto non è ancora sopraggiunta alcuna ufficialità.

Eppure, secondo il sito di RadioSpada, mancherebbe solo l’annuncio formale. Se davvero il M5S non dovesse correre alle prossime elezioni Regionali si tratterebbe di una grande sconfitta per la forza attualmente al governo del Paese e più rappresentata in Parlamento. Soppiantati dal successo salviniano nella storica roccaforte rossa e battuti dagli alleati del Pd, i grillini perderebbero proprio nella regione che li ha visti nascere e riscuotere un inarrestabile successo in tutta Italia.